fbpx
SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA 24/48h

Domenica 13 ottobre – APERTO

 

Domenica 13 ottobre APERTURA STRAORDINARIA

10.00 – 13.00 & 15.30 – 19.30

Tante le iniziative in centro storico a Modena, come le Giornate del Fai di autunno con l’apertura straordinaria di:

  • Osservatorio Geofisico  Piazza Roma, 22
    Orari: sabato e domenica ore 10:00 – 18:00 | Contributo suggerito a partire da: € 3,00

    L’Osservatorio Geofisico è un luogo di notevole pregio sia dal punto di vista architettonico, sia per i numerosi beni storici in esso contenuti. Questo luogo è stato a lungo chiuso al pubblico per le numerose vicissitudini che ne hanno pregiudicato la sicurezza, ovvero incendi e terremoti. La ristrutturazione, completata nel febbraio 2019, ha permesso la riapertura al pubblico di questo luogo eccezionale, ma poco conosciuto anche alla stessa comunità modenese. La storia della città di Modena si intreccia a quella dell’Osservatorio, curiose sono le osservazioni manoscritte dal primo direttore, il Professor Bianchi, a proposito dei moti di Ciro Menotti. Notevoli gli strumenti costruiti dal Professor Domenico Ragona, il cui “evaporigrafo” in fotografia è stato presentato all’esposizione Universale di Londra.

  • Palazzo Universitario – Museo Zoologia – Via Università, 4.
    Orari: sabato e domenica ore 10:00 – 18:00 | Contributo suggerito a partire da: € 3,00

    La visita del Palazzo Universitario consente di entrare in uno degli edifici settecenteschi più rilevanti di Modena. Il percorso consentirà di dare un volto, attraverso i busti che vi sono collocati da quasi un secolo, a medici illustri come B. Ramazzini o A. Scarpa, a storici come L. A. Muratori, a scienziati come G. B. Amici per poi passare alla Galleria dei Rettori che dalla metà dell’Ottocento hanno governato l’Ateneo. La salita all’ultimo piano consentirà di scoprire nelle 7 sale dell’ottocentesco museo di zoologia tantissimi esemplari di animali appartenenti all’avifauna ma anche mammiferi provenienti da diverse aree geografiche, uno scheletro di delfino cui si aggiungono un grosso squalo bianco ottocentesco, catturato a Genova, un ippopotamo e un rarissimo rinoceronte nero della Somalia. Nell’ultima e ottava sala sarà possibile osservare le collezioni uniche al mondo del Museo del Medicina Tropicale “G. Franchini” realizzato nella prima metà del Novecento.

NB: Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Una bellissima occasione per venire a fare un giro in centro storico a Modena!

 

Share this post



Newsletter

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare sempre informato sulle ultime novità dal negozio, le nuove collezioni e le tendenze del momento.